Viglietti e l'Enoteca

Ven, 27/07/2018 - 10:16

Uno dei luoghi gastronomici più sorprendenti d'Italia è questa Enoteca. Vanta ormai una lunga storia come testimoniano le bottiglie in vista (senza parlare di quello che c'è al piano di sotto in cantina), che spaziano tra vini e distillati, spesso rari e costosi, con una varietà rara a vedere in giro. L'enoteca è lunga, ma più lunga ancora di quanto sembra all'inizio. Infatti in fondo c'è un passaggio che fa accedere alla chicca finale: un ristorante ovattato, pieno di boiseries che sembra essere in un club privato di Mayfair. Un ambiente insolito per la Capitale e ancora più insolita è la cucina, affidata a Massimo Viglietti, ristoratore per nascita e cuoco per passione. Dimenticate quegli chef che amano apparire, che gli dai un microfono in mano e non lo mollano più: tirar fuori due parole a Massimo è già un'impresa, e non che le cose non le sappia! La sua cultura è sorprendente, inversamente proporzionale al suo apparire, spazia dal vino al cibo, dai grandi di Italia e di Francia, grazie anche alle tante frequentazioni d'oltralpe, e al suo essere cresciuto in un famoso ristorante non lontano dal confine. E la sua cucina è fuori dagli schemi usuali, dissacrante e innovativa, controcorrente e audace. Ogni piatto è ricco di contrasti: nelle consistenze, nell'accostamento prodotto pregiato e prodotto povero, nell'abbinamento ingrediente di casa nostra e quello che magari invece viene da lontano. Il risultato è che non ci si annoia. I piatti sono poi leggerissimi e attenti al lato salutistico, ma solo se si riesce a schivare il pericolo incombente del pane: tra grissini e chips, focacce e croissant, pane a lievito madre e quello integrale è veramente duro resistere. Quanto ai piatti oltre che interessanti sono anche buoni, con in evidenza il king crab (un pò piacione) e gli spaghetti di patate. L'unica vera battuta di arresto è arrivata proprio alla fine, con il dessert al cioccolato bianco capperi e pomodori per noi decisamente stucchevole.

Archivio

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati